FamigliaDiFamiglieCari parrocchiani,

siamo ormai a metà di questo anno pastorale e vorrei condividere con voi alcuni passi fatti ed altri da fare.

Nei mesi passati la nostra Comunità ha vissuto tanti momenti di fede, di solidarietà e di comunione. Ne ricordo brevemente alcuni: il pellegrinaggio a Roma, la chiusura dell’Anno Giubilare con i vari concerti e celebrazioni, la conferenza con l’ASCS per i progetti di sviluppo scalabriniani e con la Caritas-FASA sulle povertà a Berna, la solidarietà verso i terremotati del Centro Italia e il progetto missionario per sostenere la Comunità eritrea, il concerto di Natale interculturale, un convegno sulla collaborazione tra le Missioni linguistiche e le Parrocchie territoriali, un cammino di fede per i genitori, il Tag der Völker con le altre Comunità linguistiche, le Lectio di Avvento, un convegno sul tema delle dipendenze dai nuovi Mass Media, realizzato insieme ad altre Istituzioni, un fine settimana insieme alla Comunità cattolica eritrea per conoscerci ed arricchirci reciprocamente. A questi eventi “straordinari” (realizzati in soli 5 mesi!) si aggiungono tutte le attività e il bene che i singoli gruppi hanno fatto nello specifico loro servizio. Il Consiglio pastorale ha iniziato un ciclo di incontri di riflessione e formazione. Il Team pastorale si è incontrato col Team di Bümpliz per un confronto sulle possibili collaborazioni future. Ognuno di voi, ne sono convinto, ha avuto modo di approfondire il proprio cammino umano, spirituale e comunitario.

Cosa abbiamo davanti a noi? Nei prossimi mesi realizzeremo un incontro con il Team pastorale di Ostermundigen per riflettere su quali collaborazioni possono nascere tra le nostre comunità, celebreremo la S. Messa della Cresima insieme alle Missioni di lingua portoghese e spagnola, realizzeremo due conferenze sul tema dell’Islam e del Medio Oriente, un concerto insieme ai cori della Parrocchia di lingua italiana di Basilea (occasione per rivedere P. Valerio!), in Marzo avremo la visita pastorale del Vescovo Felix, continuerà la riflessione a livello cittadino sulla ristrutturazione della chiesa di Berna verso una sola Unità Pastorale, rifletteremo sul nostro ruolo nel Decanato e continueremo ad intensificare le collaborazioni con l’amministrazione della Chiesa di Berna, con i Comites e le altre Istituzioni civili. Infine,
speriamo di riuscire a formare entro Maggio una commissione, che mi aiuti nella gestione delle risorse economiche della Missione, e nel primo fine settimana celebreremo la Festa della Madonna, nostra patrona. Che ne dite: ne abbiamo abbastanza?

Io penso di si. Non ci mancano le cose da fare, ma mi affido a voi perché desidero che la comunità cresca sempre di più. Cerchiamo di coinvolgere nuove persone, allarghiamo i gruppi, le collaborazioni e le competenze. Testimoniamo con entusiasmo che siamo “una famiglia di famiglie”.

Buon cammino a tutti,

P. Antonio


Articolo publicato sul mensile insieme di febbraio 2017.